Via Narni 25 - 00181 - ROMA
06 784698404
06 7808844

Deducibilità fiscale

Le donazioni a favore dell’Associazione Amici delle Missioni del Preziosissimo Sangue ONLUS sono fiscalmente deducibili ai sensi dell’art. 14 del Decreto Legge del 14/03/2005 n. 35.

Le liberalità in denaro o in natura erogate da persone fisiche o da enti soggetti all’imposta sul reddito delle società in favore di organizzazioni non lucrative di utilità sociale di cui all’articolo 10, commi 1, 8 e 9, del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, nonché quelle erogate in favore di associazioni di promozione sociale iscritte nel registro nazionale previsto dall’articolo 7, commi 1 e 2, della legge 7 dicembre 2000, n. 383, sono deducibili dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui.
Per ottenere la deduzione è obbligatorio conservare la ricevuta del versamento (che può essere richiesta dall’Amministrazione Finanziaria). La ricevuta rilasciata dall’Ente relativa ai contributi in contanti non è valida ai fini della detrazione fiscale.

Le Persone fisiche possono dedurre dal proprio reddito le donazioni a favore delle ONLUS, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000,00 euro annui (art. 14 comma 1 del Decreto Legge 35/05 convertito in legge n° 80 del 14/05/2005). Oppure possono detrarre dall’imposta lorda il 19% dell’importo donato a favore delle ONLUS, fino ad un massimo di 2.065,83 euro (art. 15-bis del D.p.r. 917/86).

Le Imprese possono dedurre dal proprio reddito le donazioni a favore delle ONLUS, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000,00 euro annui (art. 14 comma 1 del Decreto Legge 35/05 convertito in legge n° 80 del 14/05/2005).
Oppure possono dedurre le donazioni a favore delle ONLUS per un importo non superiore a 2065,83 euro o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art.100 comma 2 del Dpr 917/86).

Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra di loro.