Un viaggio speciale.

La Tanzania è la terra delle contraddizioni.

Ho visto tanta bellezza, tra tanta povertà. Ho incontrato visi sofferenti, che si illuminavano di sorrisi accoglienti, non appena incrociavano il mio sguardo. Le case sono fatte di terra e fango, si dorme sulle stuoie, l’acqua non c’è: pensi non abbiano nulla, invece, in quel poco, c’è il loro tutto.

Non dimenticherò i villaggi che ho visitato e che, grazie alle donazioni di chi crede nel lavoro della nostra Associazione, sosteniamo.

Chibumagwa era un posto arido e secco, ora è verdeggiante con un lago pescoso. A Bangayega, i “Karibuni” , ovvero i canti di benvenuto dei bambini dell’Asilo Olivia Trust mi hanno riempito il cuore. A Itigi, l’Ospedale San Gaspare è molto più di questo: è il centro del villaggio, è luogo di accoglienza, qui è permesso sperare perché si può guarire.

Appena potrò tornerò in Africa, nel frattempo, continuerò a concentrare le mie energie in questo preziosissimo lavoro, con il sostegno di tutti voi.

 

Federica Ferrari